Coronavirus, fase 2. In vigore dal 4 maggio le nuove regole anticontagio.

Non sarà un “liberi tutti” ma i nuovi provvedimenti nazionali e regionali, introducono nuove regole che alleggeriranno gradualmente alcune restrizioni.

Il nuovo DPCM del 26 aprile 2020, unitamente alle Ordinanze n. 18 del 30 aprile 2020 e n. 20 del 1 maggio 2020 del Presidente della Regione Siciliana, intervengono sostanzialmente sull’apertura di alcune tipologie di attività produttive e commerciali e su alcune possibilità di spostamento solo nell’ambito regionale.

Restano infatti in vigore ed invariate le restrizioni degli spostamenti al di fuori della regione. Chi farà rientro in Sicilia dovrà registrarsi nel sito www.siciliacoronavirus.it e comunicare tale circostanza all’Ufficio di Polizia Municipale / Protezione Civile comunale, ai numeri 09414231204 o 09414231238 o 3371602352, al dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio nonché al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta con obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall’arrivo, unitamente ai conviventi/coabitanti, con divieto di contatti sociali, di osservare il divieto di spostamento e di viaggi, di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza. Alla fine del periodo di quarantena. I soggetti in isolamento saranno sottoposti a tampone rinofaringeo alla conclusione del termine di quarantena.

Per quanto riguarda le attività fisiche, sarà possibile fare una passeggiata o corsa all’aperto, nel rispetto delle distanze interpersonali. Si potrà fare visita ai parenti ma non si potranno fare feste e riunioni di famiglia.

Sarà consentita l’attività, per i ristoranti, gelaterie, pasticcerie, bar e pub, solo con asporto o consegna a domicilio, con l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. E’ però vietato consumare i prodotti all’interno dei locali e di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi;

Resta in assoluto l’obbligo di evitare gli assembramenti anche all’aperto e diventa obbligatorio l’uso della mascherina nei luoghi chiusi accessibili al pubblico (quali mezzi di trasporto pubblico, uffici ed esercizi commerciali).

In ogni caso è sempre importante, oltre al rispetto delle regole, usare il senso civico egregiamente dimostrato fino ad ora. Il mancato rispetto delle regole di comportamento, vanificherebbe tutti gli sforzi ed i sacrifici profusi nelle scorse settimane.

Si invita anche a prendere visione delle FAQ redatte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (CLICCA QUI)

Il DPCM completo e le nuove ordinanze del Presidente della Regione Siciliana, sono scaricabili in fondo a questa pagina.

Per scaricare il modulo di autocertificazione per gli spostamenti aggiornato (CLICCA QUI)

 

 

Vai ad inizio pagina